ORARIO UFFICIO

ORARIO UFFICIO DAL LUNEDI AL VENERDI - MATTINA: 9.00-12.30 - POMERIGGIO: 15.30-18.00 | POTETE CONTATTARCI ALLA MAIL: borgoassicurazioni@yahoo.it

venerdì 16 novembre 2018

SIAMO ANCHE SU WHATSAPP


Volete contattarci per qualsiasi evenienza? Per chi non lo sapesse, oltre che per telefono e per mail, siamo anche su Whatsapp, il modo più veloce per rimanere in contatto.

Ci potete inviare un messaggio al seguente numero: 371.36.46.952.

lunedì 12 novembre 2018

NOVITA' NEL CODICE DELLA STRADA


Sulla stampa iniziano a trapelare le prime novità sul nuovo codice della strada. Il governo ha preparato un piano con due disegni di legge che andrebbero a cambiare il codice della strada.

Ma quali sono queste proposte?

I partiti al governo hanno proposto l'introduzione dei "parcheggi rosa" riservati alle donne in gravidanza. Ci sarà una stretta ancora più forte per chi guida sotto l'effetto di sostanze stupefacenti, per chi è al volante con la sigaretta e per chi usa il cellulare.
In un articolo in particolare si prevede, nelle zone a traffico limitato, ovvero quelle con un limite non superiore ai 30 km/h, la circolazione delle biciclette "anche in senso opposto a quello di marcia".

Le novità più interessanti sono:

  • niente più tasse, dal 01/2019, per le auto e le moto storiche;
  • revisione per i veicoli ultraventennali ogni due anni e non più ogni quattro.

Altre novità sono l'aumento del limite nelle autostrade a 3 corsi a 150 km/h, lo stop alla possibilità degli ausiliari del traffico di comminare multe e l'obbligo di usare le luci al di fuori dei centri abitati che verrà reso obbligatorio solo per i mezzi a due ruote.
Quest'ultima variazione è resa necessaria perché "l'accensione dei proiettori anabbaglianti comporta un indubbio aumento dell'energia necessaria richiesta al mezzo, determina un maggiore consumo di carburante, nonché un incremento del livello di emissioni inquinanti".

venerdì 9 novembre 2018

LE STATISTICHE DEGLI INCIDENTI NEL 2017 NELLA PROVINCIA DI LIVORNO


L'ACI ha reso noto i dati statistici che riguardano gli incidenti nella provincia di Livorno nel corso del 2017.
I dati non sono per niente positivi e riportano che, sulle nostre strade, da Livorno all'Isola d'Elba, sono stati 27 i decessi.
Un dato preoccupante che piazza la provincia di Livorno al terzo posto tra le province toscane dietro a Firenze e Pisa.
Gli incidenti complessivi sono stati 1.643, una media di 136 sinistri al mese, 5 ogni giorno. In questi sinistri 1.635 sono le auto coinvolte, 688 le moto, 16 gli autobus, 171 le biciclette, 141 i veicoli commerciali e 250 i ciclomotori.
Nella classifica dei sinistri Livorno, in Toscana, è quarta dietro a Firenze, Lucca e Pisa.

giovedì 8 novembre 2018

POLIZZA INTERNATIONAL TRAVEL (SCHENGEN)


La polizza è in conformità delle direttive comunitarie per il rilascio del visto consolare e/o del permesso di soggiorno per turismo o per studio, per stranieri che si recano nei paesi dell'Area Schengen.
E' un contratto che prevede un rimborso delle spese mediche sostenute dall'assicurato durante il viaggio, conseguenti ad infortunio o malattia e manifestatesi durante il periodo di validità della garanzia.
Viene sempre inserita anche la garanzia "ASSISTENZA ALLA PERSONA" che prevede una serie di servizi di cui l'Assicurato può usufruire qualora venga a trovarsi in difficoltà a seguito del verificarsi di malattia, infortunio o di evento fortuito.
L'aiuto potrà consistere in prestazioni in denaro o in natura e sono elencate nelle Condizioni di Assicurazione.

COSA SONO ESCLUSI?

Sono sempre esclusi gli eventi verificatosi in occasione dello svolgimento di attività professionale. Sono inoltre escluse le spese nel caso l'Assicurato non abbiamo denunciato alla Centrale Operativa l'avvenuto ricovero, compreso il Day Hospital, e/o prestazione di pronto soccorso.

➤ PER MAGGIORI INFORMAZIONI CI POTETE CONTATTARE AI SEGUENTI RECAPITI:

  • TELEFONO: 0586.44.44.54
  • MAIL: borgoassicurazioni@gmail.com
  • WHATSAPP: 371.36.46.952

giovedì 18 ottobre 2018

PERCHE' SCEGLIERE LA BORGO ASSICURAZIONI?


Con tutte le opzioni di assicurazione che ci sono perché scegliere la Borgo Assicurazioni?

Semplicemente perché siamo vicini al cliente. Vi possiamo fornire tariffe interessanti per l'assicurazione auto e moto, soluzioni interessanti per l'assicurazione sulla casa e sulla vostra attività commerciale.
Tutto con una consulenza a favore del cliente.

lunedì 15 ottobre 2018

LE DICHIARAZIONI DI LUIGI DI MAIO SULLE TARIFFE AUTO


Il Ministro dello Sviluppo Economico e vice-premier Luigi Di Maio afferma: "La questione dell'RC Auto mi sta molto a cuore e sue questo sto lavorando come Ministro dello Sviluppo Economico perché dobbiamo abbassare le tariffe che in alcune zone d'Italia sono indecenti".

Lo stesso Ministro ha annunciato una stretta sull'uso delle targhe estere: "...all'abuso di targhe straniere in particolare all'abuso di targhe automobilistiche dell'Est, rumene o bulgare, che vengono utilizzate da italiani".

venerdì 21 settembre 2018

CODICE DELLA STRADA: L'USO DELL'AURICOLARE


In Italia l'uso del telefono cellulare in auto, moto e biciclette, è regolato dall'art. 173 del codice della strada che recita: 

...E' vietato al conducente di far uso durante la marcia di apparecchi radiotelefonici ovvero di usare cuffie sonore. E' consentito l'uso di apparecchi a viva voce e dotati di auricolare purché il conducente abbia adeguate capacità uditive ad entrambe le orecchie (che non richiedono per il loro funzionamento l'uso della mani). Chiunque viola le disposizioni è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da 161 a 646 euro e la decurtazione di 5 punti dalla Patente di guida. Si applica la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della Patente di guida a tre mesi, qualora lo stesso soggetto compia un'ulteriore violazione nel corso di un biennio.

In poche parole in auto, moto e bicicletta, è vietato telefonare con lo smartphone, mentre è consentito l'uso di vivavoce o di auricolare. Singolo e non sulle due orecchie perché è sanzionabile.

venerdì 7 settembre 2018

COSA FARE IN CASO DI DECESSO DEL CONTRAENTE DI UNA POLIZZA AUTO


In caso di morte dell'intestatario del veicolo bisogna tempestivamente informare la Compagnia Assicurativa.
Le Compagnie non agiscono in maniera univoca, ma ognuna applica il proprio regolamento: 

  • alcune garantiscono la copertura per i primi 6 mesi dal decesso;
  • altre ritengono il contratto concluso e quindi conclusa anche la copertura.

Per quanto riguarda la CLASSE DI MERITO non è cedibile agli eredi tranne che si tratti di un coniuge in comunione di beni. In questo caso bisogna che l'auto venga intestata al 100% al coniuge.
Gli altri eredi non possono beneficiare della polizza del defunto né direttamente, né tranne la "legge Bersani".

giovedì 6 settembre 2018

LA RISERVA PREMI


La RISERVA PREMI è la riserva tecnica che la Compagnia di Assicurazione deve accantonare ed iscrivere al bilancio aziendale per tenere fede agli impegni assicurativi previsti con i propri clienti.

La RISERVA TECNICA è costituita dalla quota dei premi contabilizzati più l'accantonamento destinato a fare fronte agli eventuali maggiori oneri per i rischio in corso.

mercoledì 5 settembre 2018

PRIMO RISCHIO ASSOLUTO


L'assicurazione a PRIMO RISCHIO ASSOLUTO è la forma di assicurazione che impegna la Compagnia Assicuratrice ad indennizzare fino a concorrenza del valore assicurato, anche se quest'ultimo risulta inferiore al valore globale dei beni assicurati.
Non si applica, dunque, con questa forma di assicurazione, la cosiddetta regola proporzionale.

giovedì 30 agosto 2018

CHE COS'E' LA FRANCHIGIA?


La FRANCHIGIA è la somma che, per ogni sinistro, viene dedotta dall'ammontare dell'indennizzo e che resta comunque a carico dell'assicurato.

Esisto due tipi di FRANCHIGIA:

➤ LA FRANCHIGIA RELATIVA

Per RELATIVA si intende quella somma, pattuita alla stipula del contratto, al di sotto della quale l'assicurato non ha diritto ad alcun rimborso. Se il danno è maggiore alla somma stabilità ossia alla FRANCHIGIA, invece il rimborso è pieno:

FRANCHIGIA 600,00 €, danno 400,00 €: nessun risarcimento;
FRANCHIGIA 600,00 €, danno 700,00 €: risarcito l'intero importo.

➤ LA FRANCHIGIA ASSOLUTA

Anche la FRANCHIGIA ASSOLUTA è stabilita in fase di contratto ed è a carico dell'assicurato, ma con delle precisazioni. Se il danno è pari o inferiore all'importo della FRANCHIGIA, l'assicurato non ha diritto a nessun rimborso. Se, invece, il danno è superiore a tale importo, il risarcimento sarà uguale alla differenza tra quanto ammonta il danno e la FRANCHIGIA.

Ecco un esempio:

FRANCHIGIA ASSOLUTA 600,00 €, danno 400,00 €: nessun risarcimento;
FRANCHIGIA ASSOLUTA 600,00 €, danno 1.200,00 €: 600,00 € di risarcimento, ovvero la differenza tra il danno e la FRANCHIGIA.

lunedì 20 agosto 2018

DOPO LE FERIE SIAMO RIPARTITI

IL NOSTRO RINNOVATO UFFICIO
Dopo la settimana di ferie siamo qui pronti a ripartire. Con il solito orario settimanale:

DAL LUNEDI AL VENERDI

MATTINA: 9.00 - 12.30
POMERIGGIO: 15.30 - 18.00

mercoledì 20 giugno 2018

RCAUTO: GLI SCONTI OBBLIGATORI RISCHIANO DI DIVENTARE UNA BEFFA


Le novità che milioni di italiani stavano attenendo in tema di polizze RCAUTO sarebbero dovute diventare legge il prossimo 10 luglio ma, purtroppo, non ci sono ancora i decreti attuativi.
Quindi, almeno per il momento, niente sconti per gli automobilisti virtuosi.
I decreti attuativi della legge devono contenere tutti gli aspetti tecnici che consentiranno di rendere operativi i tre punti cardine della riforma: le ispezioni preventive sulle auto, la scatola nera e l'etilometro a bordo. Queste erano le novità per avere lo sconto sul premio dell'assicurazione ma, i due ministeri competenti, potrebbero fa slittare la riforma.



venerdì 8 giugno 2018

DETRAZIONI POLIZZE VITA


I limiti di detraibilità sono diversi a seconda del tipo di polizza a cui si riferisce il premio versato. E' possibile detrarre le spese relative a:

  • assicurazioni contro il rischio di morte e di invalidità permanente, con una percentuale di invalidità superiore al 5%, stipulata a partire dal 2001;
  • assicurazioni sulla vita e polizze contro gli infortuni del conducente, stipulate entro il 31 dicembre 2000;
  • assicurazioni contro il rischio di non autosufficienza nel compimento degli atti della vita quotidiana, la cui spesa massima detraibile è di 1.291,14 euro.

Per tutti questi tipi di polizze la percentuale di detrazione è del 19% ma i limiti massimi di detraibilità sono differenziati.
Nel caso delle polizze vita ed infortuni la spesa massima detraibile è di Euro 530,00.

giovedì 7 giugno 2018

CHE FARE QUANDO SI CAMBIA LA RESIDENZA


Cosa bisogna fare quando si cambia la residenza ai fini assicurativi? 

Occorre comunicare la variazione anagrafica anche alla Compagnia Assicurativa che provvede ad aggiornare i dati del contratto.

La variazione potrebbe incidere sul prezzo dell'assicurazione. In questo caso la Compagnia farà il ricalcolo dell'importo e provvederà all'invio dei documenti aggiornati.
Se non viene comunicato il cambio di residenza, si rischia, in caso di incidente, una liquidazione parziale in proporzione all'ammontare del nuovo premio.

martedì 5 giugno 2018

ASSICURAZIONE AUTO: E' DETRAIBILE DALLE TASSE?


Fino alla dichiarazione dei redditi del 2014 era possibile dedurre dalla dichiarazione dei redditi le spese per l'assicurazione auto. 
In particolare la legge consentiva la possibilità di detrarre dal reddito il contributo versato a favore del Sistema Sanitario Nazionale (SSN), per la parte che superava i 40 euro.
Con le modifiche introdotte a partire dal 2014 le spese per l'assicurazione auto sono detraibile solo per la parte relativa alla POLIZZA INFORTUNI, nel caso in cui sia stata sottoscritta in aggiunta alla copertura RC auto obbligatoria per legge.
Quindi, in riferimento a quest'ultima affermazione, la detraibilità della spesa di assicurazione dipende dalla tipologia di contratto concluso.
In particolare, qualora il contraente abbia optato per una polizza assicurativa infortuni per la copertura dei rischi per la vita e l'integrità fisica del conducente terzo, non è consentita la detrazione fiscale, in quanto non è possibile individuare il soggetto da assicurare. Se invece la polizza riguarda l'assicurazione sulla vita o contro gli infortuni è possibile detrarre la quota versata all'assicurazione contro gli infortuni del conducente dell'auto.

venerdì 1 giugno 2018

POLIZZA RCA SCADUTA? CI SONO I 15 GIORNI


Da sempre esistono i 15 giorni di copertura o di tolleranza che consentono di mantenere attiva la copertura assicurativa.
La norma, per la prima volta, è dalla parte del cittadino ma non è mai stato uguale ed oggi, per fare dei chiarimenti, funziona nel seguente modo:

  • La COPERTURA ASSICURATIVA è garantita per 15 giorni anche dopo la scadenza, fino al rinnovo della polizza. Durante questo periodo si è in regola sia rispetto al Codice della Strada sia rispetto alla copertura per eventuali sinistri.

Il riferimento normativo

Esiste una circolare che chiarisce un maniera molto esplicita che tutte le Compagnie sono tenute a garantire la copertura assicurativa per 15 giorni dopo la scadenza del contratto indipendentemente dal fatto che l'automobilista rinnovi con la stessa Compagnia.

➤ Il riferimento normativo è la Circolare del Ministero dell'Interno, Direzione Centrale per la Polizia Stradale, n. 300/A/1319/13/101/20/21/7 del 14 febbraio 2013. (CLICCATE QUI PER LEGGERLA)

Questa circolare sana un'anomalia per cui, fino al 2012, circolando durante il periodo di comporto, si rischiava comunque una multa per assicurazione scaduta.

giovedì 31 maggio 2018

COSA SUCCEDE IN CASO DI CAMBIO AUTO?


Per poter cambiare auto è necessario rispettare alcune condizioni:

  • il proprietario del vecchio e del nuovo veicolo devono coincidere (è possibile anche la comunione dei beni in caso di marito e moglie);
  • la polizza deve essere trasferita tra veicoli che appartengono alla stessa tipologia, ad esempio auto con auto, moto con moto o autocarro con autocarro;
  • il veicolo assicurato in precedenza deve essere venduto, ceduto in conto vendita ad un concessionario, rottamato oppure esportato all'estero.

Se queste condizioni vengono soddisfatte è possibile trasferire la propria assicurazione da un mezzo all'altro conservando la stessa classe di merito.

Del nuovo veicolo servono a questo punto:

  • copia fronte e retro del libretto della nuova auto;
  • la ricevuta sostituitiva del documento di circolazione se il libretto non è aggiornato.

mercoledì 30 maggio 2018

NOVITA' PER IL BOLLO AUTO: SI PAGHERA' IN BASE AI KILOMETRI


Novità importante per quanto riguarda il bollo auto. Secondo al Commissione Trasporti dell'Unione Europea ogni paese, membro dell'Unione Europea, dovrà applicare un sistema di tassazione basato su due principi:

  • pagare in base all'inquinamento causato dell'auto;
  • pagare in base ai kilometri percorsi.

Per poter adottare questo sistema sarà necessario implementare su ogni autovettura una sorta di scatola nera che permetta la registrazione dei kilometri di percorrenza.

Ma quando verrà introdotto?

Il nuovo bollo auto dovrebbe essere introdotto dal 2023.

Chi sarà esente?

Saranno esenti i veicoli destinati alla mobilità dei cittadini portatori di handicap o invalidi. Inoltre sono state concesse delle esenzioni da parte delle Regioni per incentivare le persone a scegliere auto e moto che abbiano meno impatto ambientale possibile e che inquinino di meno.