ORARIO UFFICIO

ORARIO UFFICIO DAL LUNEDI AL VENERDI - MATTINA: 9.00-12.30 - POMERIGGIO: 15.30-18.00 | POTETE CONTATTARCI ALLA MAIL: borgoassicurazioni@yahoo.it

martedì 26 novembre 2013

COSA SUCCEDE QUANDO AVVIENE UN SINISTRO CON UN MEZZO ASSICURATO ALL'ESTERO?

Con il passare del tempo aumenta la presenza in Italia delle autovetture immatricolate all'estero e quindi assicurate con Compagnie Assicurative non italiane. Che succede allora in caso di sinistro con una di queste macchine? come fare la denuncia?
La soluzione sembrerebbe complicata ma in realtà è semplice. Esiste infatti un ufficio italiano che si chiama UCI (Ufficio Centrale Italiano) che si occupa di tutte le pratiche per fare la denuncia e ricevere (in caso il cliente abbia ragione) la liquidazione del danno.
L'Ufficio ha sede a Milano in Corso Sempione 39. Il modo per fare la denuncia è di inviare una raccomandata con ricevuta di ritorno alla sede dell'UCI e per conoscenza informare anche la propria Compagnia Assicurativa.

martedì 22 ottobre 2013

TAGLIANDO ELETTRONICO: ECCO ALCUNE NOVITA'

IL VECCHIO TAGLIANDO E (FORSE) QUELLO NUOVO
Ci sono novità in merito al tagliando elettronica per quanto riguarda la copertura assicurativa della propria autovettura.
Infatti sulla Gazzetta Ufficiale dello scorso 3 ottobre è stato pubblicato il Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico n. 110, contenente il Regolamento volto a rendere operativa la dematerializzazione dei contrassegni RCauto del Decreto Legge 1/2012, convertito con legge 27/2012.
La legge di conversione 27/2012 ha confermato le norme del decreto legge n. 1/2012 che prevedono la progressiva archiviazione del contrassegno assicurativo cartaceo sostituendolo con un microchip da applicare al veicolo.
Il Ministero dello Sviluppo Economico, di concerto con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, sentito l'Ivass, ha emanato l'atteso regolamento per la progressiva dematerializzazione dei contrassegni, prevedendo la loro sostituzione con sistemi elettronici o telematici, entro 2 anni dall'entrata in vigore del regolamento, e la possibilità di utilizzare per i controlli i dispositivi o mezzi tecnici in dotazione alla polizia stradale per il rilevamento a distanza delle violazioni del codice della strada.
Il provvedimento permetterà di avviare controlli elettronici automatici a distanza sul diffuso fenomeno della mancata copertura assicurativa.
Anche i dispositivi omologati per il controllo del traffico potranno essere abilitati anche a verificare la regolarità della copertura assicurativa delle macchine.
Tutto questo entrerà in vigore progressivamente. Entro 18 mesi dall'entrata in vigore del regolamento, infatti, la motorizzazione renderà operativa la banca dati collegata ai vigili elettronici per le multe mentre sono previsti 24 mesi per la messa a regime dell'intero sistema.

giovedì 30 maggio 2013

IL 2013 POTREBBE ESSERE L'ANNO DEL TAGLIANDO ELETTRONICO

Il 2013 potrebbe essere l'anno della scomparsa del tagliando cartaceo per quanto riguarda le polizze RCAuto.
Il ministero dello Sviluppo Economico e quello delle Infrastrutture, sentendo l'Isvap oggi Ivass, ha predisposto che entro la fine del 2013 debba entrare in vigore la nuova banca dati che sarà accessibile a tutti e che permetterà anche di creare i contrassegni elettronici.
La banca dati sarà aperta a tutti compresa i semplici cittadini. In questo modo chiunque potrà verificare l'esistenza o non della copertura assicurativa di un veicolo, soprattutto se coinvolto in un incidente.
Altra grande novità che riguarda l'introduzione dei contrassegni elettronici è quella che saranno molto più difficoltosi da falsificare e potranno essere verificati direttamente dalle autorità.

venerdì 24 maggio 2013

CHE VUOL DIRE "PREMIO ASSICURATIVO"?

Tutti noi chiamiamo il costo di una polizza "Premio Assicurativo" ma che significato ha? Da dove deriva il termine "Premio" che sembra una scommessa?
L'origine del termine "Premio" ha radici lontanissime. Addirittura bisogna risalire ai tempi dell'antica Roma per sapere il significato. Il settore assicurativo non era, naturalmente, quello che noi conosciamo oggi.
Il termine "Premio" riguarda la tutela di un bene che era affidata a due o più persone che potevano puntare così un certa somma sul buon esito di una spedizione commerciale, praticamente era una scommessa. Alla fine una delle due parti vinceva la cifra che era in gioco.
Così oggi noi tutti paghiamo una certa somma alla Compagnia Assicurativa che si impegna a tutelarci nei confronti di danni o di perdita del bene assicurato. Tutto il settore assicurativo è interessato: vita, auto, moto, ciclomotori, autocarri, casa.

sabato 6 aprile 2013

COSA SUCCEDE IN CASO DI TAMPONAMENTO A CATENA?

Prima di tutto bisogna dividere i sinistri con tamponamento a catena in due modi: quelli con tutti gli autoveicoli fermi e quelli con i veicoli in movimento.
Per quanto riguarda il sinistro con tamponamento a catena con i mezzi fermi la responsabilità è semplice: è l'ultimo veicolo che paga tutti.
Per quanto riguarda invece i sinistri con tamponamento a catena con autovetture in movimento la responsabilità va divisa tra le singole autovetture: la prima auto non ha responsabilità mentre le altre macchine si dividono la responsabilità con ogni singola auto che paga l'auto davanti. In maniera più semplice potremmo fare un esempio: contro un sinistro in cui sono coinvolte 3 vetture le ultime due auto si dividono la responsabilità (al 50%) verso la prima auto.

mercoledì 27 marzo 2013

COSA SUCCEDE IN CASO DI POLIZZA CONTRAFFATTA?

Se viene stipulata un'assicurazione per la auto con una Compagnia non autorizzata la macchina non è coperta in caso di incidente e si rischia anche il sequestro del mezzo.
L'Ivass (ex Isvap) aggiorna periodicamente la lista delle polizze contraffatte e delle Compagnie assicurative non abilitate ad intermediare nel campo campo Rcauto.
In caso di polizza falsa si rischia anche una sanzione fino a 3.194 euro. Per questo e per altri motivi è utile visitare il sito internet dell'Ivass (www.ivass.it) oppure telefonare al numero verde 800.486661 dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13.30.

giovedì 17 gennaio 2013

L'ISVAP DIVENTA IVASS

Cambia il nome dell'Istituto di Vigilanza sulle Assicurazioni ISVAP (Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni Private e di Interesse Collettivo) che prenderà il nome di IVASS.
Il nuovo organo di controllo sarà inserito sotto l'egita della Banca d'Italia ed è il frutto di una manovra mirata per contenere i costi secondo quanto dichiarato dal Governo.